min 70anni mostra eventoFino all’8 giugno, oltre 60 opere pittoriche e scultoree saranno ospitate all’interno del nostro Showroom, in un dialogo fra arte, arredamento e design. 

70 anni alla ricerca della bellezza e dell’originalità, ma anche al servizio della tradizione e del territorio: fin dagli anni ‘50, quando siamo partiti con la nostra piccola falegnameria, abbiamo sempre puntato a proporre delle soluzioni d’arredo che fossero, per esclusività ed unicità, anche delle opere d’arte.

 

Per celebrare questo importante traguardo abbiamo scelto di portare ancor di più l’arte all’interno del nostro showroom, allestendo la mostra evento ‘Arredare con storia e arte’: oltre 60 opere occupano l’intero spazio espositivo per un mese, dialogando con arredamento e design all’interno di un percorso immersivo che è un connubio di bellezza, storia e ricerca.

Curata in collaborazione con Pasqualina Tomezzoli, presidente della manifestazione Presenze Artistiche Cavaionesi e moglie di Amalio Accordini, la mostra raccoglie una selezione di opere di rilevanti artisti del Veronese, a sottolineare il forte legame con il territorio - uno dei cardini della nostra azienda. 
‘Arredare con storia e arte’ vede esposte opere di Amalio Accordini, Nilo Bazzani, Sabrina Ferrari, Zeno Finotti e Monica Piona, alle quali si aggiungono le creazioni artistiche di Gianluigi Dalle Vedove. 

  • min 70anni vernissage allestimento3
  • min 70anni vernissage allestimento2
  • min 70anni vernissage allestimento
  •  

L’evento si è aperto il 5 maggio con un vernissage su invito, alla presenza della critica d’arte Nadia Melotti, la quale ha condotto gli ospiti in un coinvolgente viaggio alla scoperta delle opere esposte e dei pezzi di arredamento e design cui queste sono affiancate, fra i quali vere e proprie opere artistiche come la libreria Carlton di Ettore Sottsass e la poltrona King of Nobody di Gaetano Pesce. 

L’esposizione terminerà con il finissage di sabato 8 giugno alle h 17:00 sulle note di Monica Bulgarelli e il suo trio celtico.

 

  • min 70anni vernissage 2
  • min 70anni vernissage 3
  • min 70anni vernissage 1
  • min 70anni vernissage team artisti
  • min 70anni vernissage 4

Biografie degli artisti

Amalio Accordini 

Specializzatosi a Salisburgo sotto la guida di Hermann Nitsch, l’artista cavaionese è stato precursore e fra i massimi rappresentanti della pittura azionista del ‘900. 
Scomparso nel 1998, fu pittore e insegnante alla Scuola d’Arte Paolo Brenzoni di Sant’Ambrogio di Valpolicella. Inoltre, si dedicò al disegno di elementi architettonici e d’arredo per interni ed esterni, spesso in marmo, oggi presenti in molte abitazioni private del territorio. 

Sabrina Ferrari

Scultrice valpolicellese specializzata nella lavorazione del bronzo, ha collaborato con affermati artisti italiani e stranieri e ha esposto le sue opere in tutto il mondo (da New York a Singapore, da Londra a Seoul).  Le sue sculture in bronzo dal fascino tattile ed evanescente rappresentano prevalentemente animali in movimento e corpi sospesi. 

Nilo Bazzani

Pittore e decoratore d’arte, lavora ed espone in mostre personali e collettive sia in Italia che all’estero. La rappresentazione di figure stilizzate, profili indefiniti, agglomerati urbani, ritratti che si fondono con elementi più astratti, fa emergere nelle sue opere una forte idea di frenesia e movimento. 

Zeno Finotti

Specializzato nella lavorazione del bronzo e del marmo, è scultore e orafo-designer. Alle opere scultoree dalle linee essenziali e dalle forme minimaliste, affianca la realizzazione di gioielli in argento, anch’essi in esposizione all’interno della mostra. 

Monica Piona

L’amore per la terra e i suoi prodotti caratterizza non solo la sua attività vitivinicola ma anche quella artistica: le opere esposte rappresentano frutta e verdura dipinte a olio con la tecnica del realismo e reinterpretate in chiave moderna, ma anche ritratti a carboncino e a matita. 

Gianluigi Dalle Vedove

Il titolare di Arredamenti Dalle Vedove accosta e reinterpreta in chiave artistica materiali recuperati dai laboratori e dalla falegnameria aziendale con elementi della natura ritrovati durante le escursioni nel territorio cavaionese.